Quanto guadagna un operatore sanitario ?

In questo breve articolo andiamo ad affrontare un argomento che spesso trova spazio nei dibattiti e al contempo suscita parecchio interesse in diversi soggetti, ovvero lo stipendio mensile di OSA, OSS e OSSS.

Parliamo di tre figure cui corrispondono diversi gradi di specializzazione e preparazione che hanno come caratteristica comune quella di essere professionsiti di stampo sociale e/o assistenziale che operano a seconda delle esigenze e della richiesta nella sanità pubblica, nel settore privato e nei servizi di assistenza domiciliare. Ma quanto guadagna un operatore sanitario ? E qual’è tra le varie professioni quella che assicura maggiori possibilità di soddisfazione economica ?

Quanto guadagna l’OSA?

Ma cosa significa Osa, e cosa devi fare per diventarlo ? Tra le tre figure che qui andiamo ad esaminare, l’Operatore Socio Assistenziale, comunemente detto OSA è sicuramente quella che richiede il minore grado di specializzazione e conseguentemente un tempo inferiore da dedicare allo studio ed alla preparazione. Stiamo parlando di un ruolo prettamente sociale ed assistenziale nell’accezione più semplice del termine, e che non comprende tra le capacità e competenze quelle relative all’erogazione di cure o medicine oppure all’assistenza costante e permanente del paziente. L’OSA è quindi una professione che consente di lavorare a contatto con bambini, persone in riabilitazione e/o lunga degenza oppure semplicemente anziani non del tutto autosufficienti. Trova per lo più impiego nel settore dell’assistenza privata o domiciliare.

Le sue mansioni vanno dalla pulizia e tenuta dell’ambiente in cui il paziente si trova, che sia una camera oppure un’abitazione, all’assistenza al paziente nei movimenti e negli spostamenti di tutti i giorni così come all’attività di accompagnare gli stessi a controlli e visite mediche, alla cura del benessere, dell’alimentazione e della pulizia degli stessi.

Partendo quindi dal presupposto che stiamo parlando di una figura non specializzata, solitamente lo stipendio è non supera mai i 1.000-1.200 euro.

Scopri tutti i Corsi OSA disponibili e richiedi informazioni gratuite e senza impegno

Quanto guadagna l’OSS?

L’Operatore Socio Sanitario o OSS ha una qualifica che possiamo definire come intermedia, e che richiede rispetto all’Osa una preparazione più approfondita che a seguito delle ultime novità introdotte a regolare la professione è ora di almeno 2000 ore. Stiamo parlando quindi di un ruolo che comporta una certa specializzazione e che si approccia anche a competenze di tipo medico e farmaceutico. L’OSS infatti assiste i pazienti e si affianca a collaborare con il personale medico ed infermieristico, con competenze che variano dalla cura dell’igiene della persona al suo benessere generale, all’affiancamento dei professionisti. Trova essenzialmente impiego presso Ospedali e strutture sanitarie e si occupa dei degenti, compresi anche i soggetti non autosufficienti o portatori di handicap tra gli altri.

Quindi in sintesi i compiti riservati all’Operatore Socio Sanitario consistono nell’assistenza a medici ed infermieri nella gestione dei pazienti, nella cura dell’igiene degli anziani e della loro alimentazione, fino alla riabilitazione e prevenzione delle piaghe da decubito oltre anche allo svolgimento di pratiche amministrative.

Lo stipendio mensile di un OSS varia a seconda che il soggetto sia impiegato in ambito pubblico o privato: nel primo caso, si parte da una base di 1.500 euro lordi cui possono aggiungersi vari indennità a seconda del settore specifico in cui si è impiegati; nella seconda ipotesi invece, dipende dal regime contrattuale adottato dalla struttura, posto che mediamente si parla sempre di una base di circa 1.300 euro lordi, fino ad un massimo di 1.500.

Richiedi Maggiori Informazioni sui Corsi OSS Gratuitamente e Senza Impegno !

Quanto guadagna l’OSSS?

L’OSSS o Operatore Socio Sanitario Specializzato è la figura che spicca sulle altre quanto a livello di preparazione, anche a fronte di un percorso formativo molto più complesso che oltre all’apposito corso prevede anche una necessaria specializzazione ed un tirocinio finale obbligatorio. E’ un professionista le cui competenze arrivano fino alle piccole medicazioni ed alla somministrazione di farmaci e terapie, così come possono essere comprese la riabilitazione psicomotoria. Non si escludono ovviamente le mansioni di base degli Oss, come visto sopra.

L’OSSS è una professione che in Italia non ha ancora raggiunto un’inquadramento univoco e la cui disciplina, riguardo alle competenze richieste ma soprattutto contrattuale, varia da regione a regione, e tenendo in considerazione il fatto che attualmente sono solamente alcune le regioni italiane ad averla istituita.

Non è quindi possibile stabilire univocamente un livello comune di retribuzione fin quando la professione non riceverà un preciso inquadramento nei CCNL di settore, ma possiamo dire che di base è leggermente superiore a quella di un OSS tradizionale, e quindi si assesta attorno ai 1600 euro.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *